Bumper video, tutto sull'ultima novità YouTube

Credits: Shutterstock.com

 

Brevissimi (appena 6 secondi) e proprio per questo non bypassabili dagli utenti, rappresentano la più recente novità in termini di annunci video su YouTube, gli annunci bumper potrebbero essere una svolta nelle modalità di narrazione a mezzo video per le aziende.

 

Quali sono i punti di forza?

Le caratteristiche principali dell’annuncio bumper sono le seguenti:

  • è breve: 6 sono i secondi a disposizione per sviluppare una storia in grado di colpire l’attenzione dell’utente e fermare nella sua memoria un ricordo positivo;
  • è memorabile: per riuscire negli obbiettivi di cui sopra in così poco tempo è obbligatorio proporre contenuti accattivanti e d’impatto;
  • è basato su CPM (costo per mille impressioni), paghi solo se vieni visualizzato.

La cosa interessante degli annunci bumper è che, a differenza di altri messaggi pubblicitari, non possono essere “skippati” dall’utente perché brevissimi. Il messaggio veicolato dall’annuncio bumper colpisce quindi con estrema velocità se ben realizzato, e rimane nella mente di chi lo ha visto a livello quasi subliminale.

Il fatto di non poter essere evitati espone questi annunci al rischio di diventare fastidiosi ed ottenere un risultato contrario a quello cercato, d'altronde la durata gioca a loro favore (difficile stufare il pubblico in soli 6 secondi), ma è altrettanto vero che un orizzonte temporale limitatissimo mette a dura prova capacità tecniche e creative dei videomaker e delle agenzie.

 

Le analisi Google

Gli annunci bumper sono perfettamente compatibili con i dispositivi mobili (smartphone e tablet), ad oggi, gli strumenti più utilizzati per accedere ad internet. Chi se ne serve desidera fruire di contenuti brevi, immediati e accattivanti.

Lo scorso anno Google ha effettuato un’analisi globale su 489 campagne bumper ed ha rilevato che il 61% di esse ha portato ad un consistente aumento della brand awareness dell’azienda che ne ha fatto uso.

Analisi condotte su 605 case studies hanno inoltre dimostrato come 9 annunci su 10 abbiano generato un miglioramento per quanto riguarda il ricordo dell’annuncio bumper da parte degli utenti. Un flash talmente veloce da essere inquadrato con difficoltà ma in grado quindi di restare nelle teste di chi lo vede (magari senza troppa attenzione).

 

La sfida

Durante il famoso Sundance Film Festival registi e creativi si sono cimentati nella sfida lanciata loro da YouTube: raccontare una storia accattivante e d’impatto in soli 6 secondi.

Ne sono risultate forme narrative inedite ed originali, in grado di rimanere impresse nella mente dello spettatore e di coinvolgerlo dal punto di vista emotivo.

Se non si fa del tempo un limite, 6 secondi possono essere sufficienti a innescare forti emozioni e a comunicare un messaggio di grande importanza. Tra registi e creativi c’è chi ha puntato tutto sull’importanza e la potenza delle immagini ed è uscito dagli schemi tradizionali della narrazione, chi ha usato strategie atte ad invogliare lo spettatore a “continuare a guardare”, chi, ancora, ha fatto dell'immedesimazione del pubblico il suo obiettivo primario, e chi ha invece preferito stimolare la curiosità degli utenti.

Guardiamo assieme alcuni dei migliori esempi di annunci bumper prodotti!

 

 

 

 

 

 


Se questo articolo ti è sembrato interessante, faccelo sapere! 


 Il nostro sito utilizza i cookies per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Continuando nella navigazione acconsenti al loro utilizzo.